I volti di 6 superanziani scelti per una campagna di fundraising nella quale fanno sport

6 anziani che fanno sport sono stati scelti come superanziani: modelli scelti per una campagna di fundraising di comunità

“Essere anziano non vuol dire essere malato e ogni stagione della vita può essere piena di energia, passione, emozione e scoperta.” afferma Stefano Rinaldi, responsabile del progetto “Invecchiando s’impara (a vivere)”, uno dei vincitori della terza edizione del bando “Welfare di comunità” di Fondazione Cariplo nel 2019.

Per trasmettere in modo ancora più diffuso e dirompente tale messaggio e gli obiettivi del progetto, è stata lanciata “Energia è vita”,una campagna di fundraising sviluppata nel bergamasco in collaborazione con l’azienda di torrefazione locale Ravasio Caffè: al centro della campagna ci sono i temi del caffè e dello sport intesi come simbolo di #energia e di #passione.



Permettere di invecchiare nel proprio mondo è uno degli obiettivi che il progetto “Invecchiando s’impara (a vivere)” si è prefissato: l’idea è di trasformare il concetto di vecchiaia ed offrire agli anziani servizi adeguati per vivere meglio e più a lungo nella propria casa, puntando sulle tante risorse ed energie presenti nella comunità e negli anziani stessi, facendo sì che il territorio diventi sempre più “anziano friendly”.

Sono 6 i modelli di Seriate protagonisti della campagna di comunicazione che si sono prestati a delle foto simpatiche mentre fanno sport.

Luigi ama il pugilato, Albina il tennis, Maria Ida la corda, Gianluigi il ciclismo, Mariella la pallavolo, Franco il basket.


Durante lo shooting fotografico, Luigi, il pugile, racconta di essere stato chiamato per fare il modello quando aveva 22 anni ma di aver dovuto rinunciare per motivi di lavoro e finalmente, grazie a questa iniziativa, ci è riuscito! Gianluigi confessa di andare in giro con la bici da donna per potere mettere giù i piedi. Maria Ida, smettendo di saltellare con la corda dice “Mai fatta una cosa simile in 83 anni. Troppo divertente.”


Le foto della campagna sono anche state stampate su delle bustine da zucchero e distribuite sui banconi negli esercizi convenzionati per garantire una migliore diffusione capillare del progetto in tutto il territorio! Inoltre, per ogni caffè bevuto Ravasio Caffè dona un contributo al progetto Invecchiando s’Impara.

Lo scopo della campagna è stato quello di finanziare due Alzheimer Cafè: luoghi dove mezza giornata ogni settimana si incontrano gli anziani accompagnati dai loro caregiver, per vivere momenti di socialità.

“Passione, sport ed energia” sono le parole che riassumono meglio l’anima di questo progetto. Grazie ad esso si è parlato del tema dell’invecchiamento come qualcosa che può anche far sorridere e dare energia, invece di essere un ostacolo, facendo sentire gli anziani un po’ superanziani.